Konpeki no Kantai

Konpeki no Kantai (1993)
Serie OAV
Genere: Guerra Politica Storico
Episodi: 32
Stato in Italia: inedito

Trama: L’opera affronta una riscrittura della Seconda Guerra Mondiale. L’ammiraglio Yamamoto Isoroku, al momento della sua morte (il 18 aprile 1943), si ritrova in circostanze misteriose catapultato indietro nel tempo, nel 1939. Insieme al tenente-generale dell’esercito imperiale Yasaburo Otaka, dà il via ad un massiccio riarmo navale del Giappone che cambierà le sorti della guerra.

Konpeki no Kantai (OAV) (1993 – 2003)
Genres: science fiction
Themes: historical fiction, military
Number of episodes: 32 (40 minutes per episode)

Plot Summary: An alternate retelling of the Pacific War during World War II, with Admiral Isoroku Yamamoto leading Japan to victory against USA.
ANN

Kyokujitsu no Kantai (Spin Off) (1997 – 2002)
Genres: science fiction
Themes: military
Number of episodes: 15
ANN

All episodes (Raw): Scarica Qui

 

Konpeki no Kantai, or Deep Blue Fleet
Sufficient Velocity

kinopoisk.ru

With the current popularity, by my perception, of WW2 and military works in Japan especially naval related, I was reminded of a 1990s manga, book, game and anime series in Japan called Konpeki no Kantai. It’s a fairly obscure work, and never had official English translations, but various translations are going around online. Some seem rather trolling descriptions and dubious quality, like having ‘a realistic analysis of war’ as a description despite the series seeming almost like clear parody at times to me.
It follows a somewhat popular scenario, portraying Yamamoto as good, wise, honorable leader who can motivate his nation well. It seems like a popular scenario much like the Alexander the Great conquerors the world for Greek literature; Rome never falls idea; ‘Confederates win the Civil War’ is popular for Americans, and not just white supremacists; America winning the War of 1812 and conquering Canada popular with nationalists, Britain keeping the Empire with one grand battle against united enemies and/or convincing the people of superior British leadership.
This series is similar in ways to these alternate histories. The divergence point is 1905. It’s a pulp adventure type story. No horror, just victory and excitement.
As Yamamoto dies in 1943 as his plane is shot down, but as he dies he is sent back in time. In 1905 he decides to change history with his knowledge of the future tactics, history and technology.
First, he removes the Japanese army and its leadership. Yamamoto nearly dies in the process, but he is victorious and his faction succeeds. This is portrayed as purging Japan of its potential future war crimes.
Yamamoto then solidifies his control over the remains of the civilian government and emperor, bringing about a just and peaceful government. He essentially launches a coup and solidifies the junta.
The Japanese then begin to liberate Asian nations from western colonialism.
Then, the Japanese honorably attack Pearl Harbor, giving a warning clearly in advance, and then proceeding the destroy every trace of American military presence on the island and invading it successfully with few loses. The Japanese then liberate Hawaii from American imperialism, and the grateful Hawaiians willingly join the Japanese and aid them by allowing them to establish Hawaii as a Japanese fort.
The remaining American military force sails to Pearl Harbor, but is destroyed by a single shot from a powerful new technology, Japanese heat based weapon. A pulp fiction death ray.
The Americans attempt to retaliate in the Doolittle Raid, but the Japanese long range radar detects the force in the distance and scrambles the Sourai, a new high altitude, high speed plane, the ultimate aircraft personally designed by Yamamoto which destroys the force. Japanese naval special forces marines deploy from I-900 and I-1000 type submarines and skillfully overwhelm the western forces on various Pacific islands. The submarines are nuclear powered, because the Japanese vow never to use something as cowardly as nuclear weapons and instead use the submarines as self defense instruments, to protect themselves and to protect helpless other people of the world.
They also deploy Mark 60 CAPTOR torpedo mines (a real life 1980 design) to sink additional western allies forces. Then a B-32 raid occurs here, and actually damages Japanese ships with gun strafe before being destroyed by the death ray weapons on the Japanese ships. One of the B-32 had its crew killed by a near miss and the plane crashes intact, is captured, and reverse engineered and improved.
The Japanese then launch two attacks against the Panama Canal, the first disabling it, and the second destroying it completely, while minimizing collateral damage on innocent Panama citizens and being careful to target just the militant American forces. Then they launch a carrier strike against the Manhattan Project bases, destroying them as well.
Albert Einstein is at this point shown working for the Japanese, who has joined them because of Japanese benevolence and because Japan promised him that they would make him a Jewish nation like Israel in Asia.
Japanese forces then launch a raid against mainland America with their skilled commando forces, liberating the Japanese in internment camps unjustly kept prisoner.
The battleship Yamato also survives many engagements and is given many chances for glory, and takes them wiping out dozens of ships and entire fleets by itself and without support.
Then the Nazi Germans betray the Japanese! The Japanese however are ready, and launch an air strike on the Nazi arctic nuclear weapons base. On the way there, the Japanese see a formation of hundreds of British aircraft in the distance being destroyed by only a dozen Nazi super planes. The super planes destroy all the allied aircraft without losses and chase the Japanese aircraft, but the Japanese bombers manage to shoot down some of the planes before the Japanese reveal that they can actually outrun the super planes.
The British at this point ally with the Japanese.
A German super ship, the U-3000 sinks a Japanese naval force, but is then captured by a Japanese super submarine the size of a skyscraper, which captures the German submarine intact by surfacing underneath the German sub, leaving the German sub helpless out of the water.
The Americans are devious and racist, and unable to comprehend how the Japanese have this technology. FDR dies from stress and Truman is appointed as the new leader, who is both insecure, and arrogant in American power. They are also much more unstable then Japan because they are a multi-ethnic nation. Truman eventually realizes that the Americans have a misplaced sense of justice compared to the true justice of the Japanese, and surrenders.
The Americans try one last underhanded trick by having spies try to assassinate key Japanese officials. The Japanese officials actually try to negotiate with the spies, but the unreasonable and dishonorable spies refuse to listen to the pleas for friendship. All looks lost, but the spies are stopped by a Japanese actress who is really a super spy, and apparently actually existed in real life.
Then Truman is then overthrown when Eisenhower and MacArthur collaborate and launch a coup.
While some might think a coup into a military dictatorship might be bad, the series portrays it as a good thing and the new leaders are much more reasonable.
The Soviet Union surrenders to Germany, and Stalin is implied to have died.
Leon Trotsky establishes a free Republic in Asia with the help of the Japanese, as does Rommel.
The remainder of the story is the Japanese fighting the Nazi forces and the Nazi allied Argentina, the Japanese stop Operation Sealion from invading the British islands with their carrier force and new super carriers. They drive the Germans out of Africa, the Middle East, and Indian with their Type 61 tanks (a real life design), multi-role attack and transport helicopters, and PGM missiles.
Also fictional inventions are shown off, usually as descriptions with lots of zeroes behind it, like super ship 9000 which has the ability to shoot down incoming shells and torpedoes, and perform high speed dodges with maneuvering thrusters and reaction control systems that allow it to rapidly change direction while conserving speed.
American and British forces occasionally also help the Japanese too in this fic, with the Americans having rejoined the war after Germany destroys Washington with an attack from the sea.
The series is deliciously pulp and hilarious.

Advertisements

Recensione – Kantai Collection: KanColle

“Big Sister” Rii Haruhi-chan 27 marzo 2015

E’ interessante quanto una persona possa avere una prospettiva completamente diversa in pochi mesi. Quando parlai di Kantai Collection (KanColle) all’inizio della stagione, non sapevo quasi nulla. Tutto quello che sapevo era che si trattava del browser di un gioco online free-to-play che aveva in Giappone i suoi fan. L’anime è stato sempre esaltato, ma non sapevo perché. In realtà ho seguito l’anime per capriccio, per vedere cosa fosse tutto questo trambusto. Dopo le mie prime impressioni sull’anime ho partecipato al gioco. Ora armata della conoscenza da giocatrice posso fare questa recensione senza sentirmi un’ignorante in materia. Quindi, come appare KanColle agli occhi di un giocatore del gioco e di un fan dell’anime? Scopriamolo!

6898_kancolleStoria e personaggi:
Essendo il browser di un gioco online free-to-play, è difficile davvero farne una buona storia. Anche nel gioco stesso non c’è molto da andare avanti. La premessa del gioco/anime è che gli alieni chiamati Abissali hanno il sopravvento sui mari. Le uniche persone che possono combatterli sono le ragazze nate con il potere delle navi passate. Queste ragazze sono tutte espressioni di navi giapponesi della seconda guerra mondiale, dai piccoli caccia alle grandi corazzate e alle potenti portaerei. Per utilizzarle le ragazze sono armate in base alla loro particolare classe di navi. I cacciatorpediniere hanno piccoli cannoni assieme ai lanciasiluri sui fianchi, le corazzate enormi cannoni sulle spalle e le portaerei archi per lanciare gli aerei. Il gioco si svolge su più livelli, allo scopo di liberarle per passare di livello. Non è esattamente facile tracciare la storia con questa premessa. Così, la storia dell’anime è originale. La storia dell’anime segue le vicende di Fubuki (la nave “default” di avvio) mentre si allena per diventare una nave da guerra migliore. Ispirata dalla valorosa portaerei della flotta, Akagi, Fubuki spera un giorno di essere degna della flotta. Il gioco non può dare molto dal punto di vista della storia, i creatori dell’anime sono costretti a trarre riferimenti dal gioco. Anche se il combattimento è fondamentale nel gioco, vi è inattività tra le battaglie. Essendo un gioco free-to-play, si cerca di usare tale tempo per spingere il giocatore, si spera, per averne profitto in modo che spendano meno tempo in attesa. Perciò, la maggior parte dell’anime semplicemente di dedica sulle ragazze che passano il loro tempo nella base. Ciò trasforma l’anime in una slice of life che può, o meno, essere la vostra ora del tè.
Durante la vita quotidiana, i creatori dell’anime decidono per una linea temporale della seconda guerra mondiale, con la storia che si basa sulle operazioni FS, prevista dalla Marina Imperiale Giapponese per invadere il Sud Pacifico. La timeline parte storicamente dal dicembre 1941, con lo scoppio della guerra tra Giappone e Stati Uniti, alla Battaglia di Midway nel giugno 1942 con le grandi battaglie di Wake, Mar dei Coralli e Midway. In termini di accuratezza storica, l’anime è in linea nel rianimare queste battaglie, sia pure a modo suo. Il problema principale qui è il tono. Si va dalla fase brillante in un paio di episodi, alla serietà e a un paio di episodi di vita di regolare e un paio drammatici, ecc. Questi salti mutano il tono dell’anime, aggiungendo inutili tensioni laddove non ci dovrebbero essere. L’episodio 3 impone la sensazione di terrore che dovrebbe seguire qualsiasi episodio con una battaglia. Così s’infastidiscono giocatori ed appassionati di vita quotidiana, dato che non vorrebbero altro che guardare i personaggi affrontare queste battaglie senza il rischio di morire, ed infastidisce gli appassionati di azione in quanto non c’è abbastanza azione e/o personaggi morti. Data la modalità meccanica del gioco, diversa rispetto ad altri giochi, lo scenario nell’episodio 3 ha senso dal punto di vista realistico, ma non dal punto di vista del gioco. In breve, mentre la storia dell’anime, che cerca di essere storicamente accurato e abbastanza teso per gli appassionati di anime d’azione, finisce per non piacere né ai fan del gioco e né ai fan degli anime d’azione, nello svolgersi della storia.
Parliamo dei personaggi, motivo per cui i giocatori di KanColle sono entusiasti dell’anime. Senza una storia da seguire, i personaggi di KanColle hanno i riflettori del gioco. C’è un numero assurdo di navi, quindi non più della metà di esse sono anche personaggi nell’anime. Anche così, 12 episodi non sono abbastanza per sviluppare pienamente ogni personaggio che appare nell’anime. Alla fine, gli unici personaggi sviluppati realmente sono Fubuki e Yuudachi. Detto ciò, l’anglo-giapponese Kongou diventa la beniamina dei fan, già assai favorita nel gioco a causa del suo amore evidente per l’ammiraglio (il giocatore/voi). Nell’anime, però, è anche amata per la sua personalità disponibile e gentile, e probabilmente per lo strano uso a caso dell’inglese. L’anime ha provato al meglio ad includere quanti più personaggi possibili, ma la maggior parte finisce regolarmente sullo sfondo, senza una sola parola. Se non sono personaggi di sfondo, sono solo nominati. In entrambi i casi, circa 20 personaggi sono finiti sullo schermo dal cast principale. Se alcuni dei personaggi sono nell’anime, la maggior parte che proviene dal gioco può o non può aver fatto felici i fan, a seconda se volessero o meno, sentire qualcosa di diverso dai personaggi. Ad esempio, Kirishima controlla il microfono, se capita di averla nel gioco. Nell’anime, non una, ma per due volte vi è lo stesso passaggio tratto dal gioco. In breve, la storia fa del suo meglio con ciò che viene presentato, ma non decolla, e i personaggi sono comunque decenti. Speriamo che la nuova seconda stagione migliori storia e personaggi. La storia finisce abbastanza bene, per un anime autoconclusivo, ma si prepara la seconda stagione.

001-26Immagini ed animazione:
Qui è dove personalmente ho opinioni contrastanti su KanColle. L’anime nel complesso da una bella sensazione di luminosità, divenendo più oscura nelle scene di combattimento. In questo modo, il disegno va bene. Il problema si presenta durante alcune scene d’azione che impiegano 3D CG, ancora agli inizi nell’animazione giapponese. Quando un anime si divide tra 2D e 3D, è evidente e non si può fare a meno di notarne sempre le incongruenze. Capisco il ragionamento per le scene d’azione in 3D, molto più agevoli che in 2D, ma contrasta con il resto delle scene 2D. Sui personaggi, i creatori dell’anime hanno fatto un buon lavoro trasponendoli dal gioco all’anime. Il gioco utilizza creatori differenti per i personaggi, ma l’anime utilizza un unico stile per ogni personaggio. Diomedea ha sempre fatto bene, secondo me, nel creare ragazze carine e KanColle non fa eccezione. Parte del fascino del gioco è l’aspetto dei personaggi, quindi era importante che il tratto fosse giusto. A mio parere, ci sono riusciti. Mentre ci sono problemi con l’anime con la frattura 2D/3D, il disegno passa, soprattutto se si è un fan dei moe.

Suono e musica:
Se avete sempre desiderato un buon esempio della versatilità del doppiaggio giapponese, dovreste guardare KanColle. Ci sono circa 40 personaggi nell’anime, ma solo una quindicina di attrici vocali. Molte attrici vocali danno voce a più personaggi, in particolare se sono navi della stessa classe o sorelle. Le attrici vocali con il maggior numero di ruoli nell’anime sono Ayane Sakura (Sendai, Naka, Jintsuu, Shimakaze, Nagato, Mutsu, Kuma e Tama), Nao Touyama (Kongou, Hiei, Haruna, Kirishima, Takao e Atago) e Aya Suzaki (Akatsuki, Hibiki, Ikazuchi, Inazuma e Houshou). La parte che mi piace veramente delle attrici vocali qui, è come si differenzino i personaggi gli uni dagli altri, e le molteplici voci che queste attrici vocali possono avere. Se si dovesse mettere Nagato e Shimakaze a confronto, non si capirebbe che hanno la voce della stessa persona. Così ogni doppiatrice mi ha colpito per la capacità di gestire più personaggi. La colonna sonora dell’anime funziona abbastanza bene nelle rispettive scene. Tuttavia, spiccano l’OP (“Miiro“) e l’ED (“Fubuki“), canzoni che si adattano all’anime incredibilmente bene, e in termini di composizione, rendono il meglio. Non guardo molti anime, ma “Miiro” è una delle migliori canzoni di anime che abbia sentito da un paio di stagioni. Mi piace molto “Fubuki” per il testo, adatto all’anime in riferimento al gioco. Nella versione completa della canzone compaiono i nomi di tutti i cacciatorpediniere della classe Fubuki, credo accennando al gioco e alle navi stesse. La versatilità del doppiaggio giapponese e gli efficaci OP e DE costituiscono una buona colonna sonora per KanColle.

Verdetto finale:
KanColle tenta al meglio di appellarsi agli appassionati del gioco e degli anime d’azione. Sebbene la storia in realtà non finisce bene, con il suo tono melodrammatico, la trovo relativamente piacevole. Ha il numero appropriato di referenze dal gioco assieme alla buona rappresentazione dei personaggi. Le animazioni in 2D contrastano ancora con gli scontri in 3D, ma il disegno dei personaggi aiuta molto. La forza delle attrici vocali giapponesi traspare notevolmente più in questo anime che in ogni altro, e le sigle di apertura e chiusura sono semplicemente incredibili. Se siete alla ricerca di un bell’anime con qualche azione, questo fa al caso vostro. Se siete alla ricerca di un anime con molta azione o qualcosa di rilassante da guardare, è probabilmente meglio starne alla larga.

Voci stellari
OP e ED fantastici
Buon numero di riferimenti per gli appassionati del gioco
Disegni ben fatti
Tono melodrammatico
Problemi nell’animazione

Kantai_Collection_Logo

Così, quali sono le conclusioni su KanColle? Inoltre, che cosa ne pensate dell’annuncio di una seconda stagione? Fatemi sapere nei commenti!

Prime impressioni di Kantai Collection (KanColle)

Big Sister Haruhi-chan 11 gennaio 2015

Kantai-Collection-kancolle-Anime-Scheduled-for-Winter-2015-haruhichan_com_1Titolo: Fleet Girls Collection: KanColle
Studio: Diomedea
Genere: Azione, fantascienza, militare, (slice of life?)
Episodi:?

Se avete seguito questo popolare gioco in Giappone, probabilmente noterete che Kantai Collection è uno dei giochi più recenti e attesi in Giappone. Kantai Collection (d’ora in poi KanColle) è un free-to-play browser game card-based sviluppato da Kadokawa Games che l’ha sfruttato sotto varie forme mediatiche, manga, light novel e ora anime, con un gioco PS Vita in cantiere per la fine dell’anno. Nel gioco delle ragazze utilizzano la potenza di fuoco di navi della seconda guerra mondiale contro un’altra flotta, basandosi grandemente su RNG (Random Number Generator) e le battaglie di solito avvengono con una flotta di alto livello, ben equipaggiata e un po’ di fortunata. L’anime fu annunciato nel 2013, con data di uscita prevista a fine 2014, poi posticipata all’inverno 2015. Ora che l’inverno 2015 è arrivato, è il momento per il resto del mondo dell’anime KanColle. La storia di tale versione di KanColle è questa: alieni, chiamati gli ‘Abissali’, hanno il sopravvento sui mari distruggendo le navi degli umani, sottraendogli il potere marittimo. Le uniche a poter affrontare questi alieni sono le ragazze della flotta nate con il potere delle vecchie navi. Utilizzando le armi che equipaggiavano le rispettive navi, combattono per riconquistare il controllo del mare. La storia segue Fubuki, cacciatorpediniere di tipo speciale, che si addestra in una base navale, nella Terza Squadriglia Siluranti. Il primo giorno incontra le compagne della squadriglia insieme ad altre ragazze, tra cui Akagi, che Fubuki ammira. Akagi fa parte dell’élite, la Prima Flotta Portaerei, una squadra rinomata per aver vinto molte dure battaglie uscendone illesa. Prima che possa addestrarsi, partecipa ad una sortita con la sua squadriglia contro i cacciatorpediniere nemici. Poiché Fubuki non ha alcuna esperienza in combattimento, si affida alle compagne della squadriglia costrette a salvarla con l’aiuto della squadra di Akagi. Non volendo essere un peso per le compagne di squadra, decide di addestrarsi duramente per essere un giorno degna di essere a fianco di Akagi.
Prima del primo episodio, il produttore di KanColle disse che l’anime sarebbe stato per il 70% moe/slice of life e per il 30% azione. A seconda di ciò che ci si aspetta da questo anime, può o meno sorprendere. Personalmente, confronto questo anime con Girls und Panzer, dato che sembrano avere vicende molti simili. Non mi aspettavo che l’anime fosse troppo storicizzato considerando la base di partenza, quindi vorrei suggerire di non aspettarsi una qualche storia fantastica. Certo, potrebbe ancora sorprendermi come Girls und Panzer. Lo stile artistico è piacevole e l’animazione è decente. Le parti più animate sono le azioni in CG, che sembrano funzionare meglio nelle scene d’azione apparendo molto più fluide dell’animazione tradizionale. La colonna sonora è buona finora, ma OP e ED non sono presenti nel primo episodio, quindi non posso giudicarli ancora. L’anime è trascinato dalla versatilità delle attrici vocali, con alcune di loro che danno voce anche a nove personaggi. Rina Hidaka (Silica di Sword Art Online) ha la maggior parte dei ruoli, coprendo undici personaggi. Sette personaggi di Ayane Sakura (Mika Shimotsuki di Psycho-pass) appaiono nel primo episodio. Non vedo l’ora di vedervi la partecipazione delle attrici vocali.
Nel complesso, se siete alla ricerca di ragazze carine in azione, questo fa per voi. Come la maggior parte degli adattamenti di videogiochi, l’anime è più pensato per gli appassionati del gioco in quanto più consapevoli nel mondo. Tuttavia, penso ancora che i nuovi arrivati possano ancora guardarlo senza aspettarsi che ne venga fuori una storia innovativa. Se nessuna di queste condizioni vi soddisfa, allora l’anime non sarà di vostro gradimento. Personalmente continuerò a guardarlo, se non altro perché vi sarò immersa. Conosco alcuni giocatori di KanColle e mi riveleranno tutti i dettagli dell’anime, in ogni caso.

 Kantai Collection 1° Episodio

Kantai_Collection_Logo

Seishoujo Kantai – OAV 1

400x400_10452Seishoujo Kantai – OAV 1 (Sub. ITA) a cura del SSA fansub. Download (Torrent).