Girls Und Panzer Saishuushou (Sub ITA)

Girls Und Panzer Saishuushou (Sub ITA)

Girls Und Panzer Der Film (Sub ITA) (link restaurati)

12289542

Girls Und Panzer Der Film (Sub ITA)

80095l

Girls Und Panzer Arisu Sensou (Sub ITA)

22 incredibili Film Anime non prodotti da Studio Ghibli

Just Milo, Goboiano 6 ottobre 2016

Trovare un film anime appropriato può essere difficile una volta usciti dal regno dello Studio Ghibli, altrimenti noto come Disney degli anime. Vi sono molti grandi anime film, ma se fate vedere Akira o Jin-Roh a dei bambini, nel migliore dei casi non saprebbero cosa succede e nel peggiore ne sarebbero segnati per tutta la vita. Allo stesso modo, molti film anime si basano su programmi televisivi, portando molti ad essere confusi, perché perderebbero buona parte della trama. Così qui vi sono 23 grandi film anime non della Ghibli per tutti, vecchi e nuovi per il mondo anime. Non sono disposti in alcun ordine, naturalmente!

1. La ragazza che saltava nel tempo (Toki o Kakeru Shoujo)
Studio: Madhouse
Un film sui viaggi nel tempo e la maturazione, storia semplice ma molteplice, facile da apprezzare a tutti i livelli.girl-leapt-time-main2. Godfathers Tokyo
Studio: Madhouse
Un film non convenzionale sul Natale, dalla storia unica. Seguiamo tre personaggi senzatetto nel tentativo di riportare un bambino perduto ai genitori, finendo per affrontare i problemi personali da cui fuggono. Davvero un grande film che mostra l’umanità degli estranei.8a4fbb03b280f1526c6bd95e10ace3513. L’isola di Giovanni (Giovanni no Shima)
Studio: Production IG
Un film sul seconda dopoguerra diverso da Tomba per le lucciole e anche un po’ più felice. Due ragazzi giapponesi cercano di vivere e crescere nel Giappone sconfitto e sopravvivono in un mondo duro interagendo con le forze russe. I temi dell’accettazione fanno di questo film una grande lezione per tutti gli spettatori.giovanni_s_island-00044. Viaggio verso Agartha (Hoshi wo Ou Kodomo)
Studio: Comix Wave Films
Realizzato dal regista Makoto Shinkai, questa storia istruttiva affronta la perdita e la solitudine attraverso una ragazza di nome Asuna finita in un’avventura fantastica piena di mostri.children_who_chase5. Patema Inverted (Sakasama no Patema)
Studio: Purple Cow Studios Japan
Ambientata in una realtà alternativa in cui la metà dell’umanità subisce l’inversione della gravità e deve vivere nel sottosuolo, un ragazzo e una ragazza cercano di conoscere le differenze del passato trovando che le prospettive di vita sono diverse per ogni persona.56238555201405051419001499688949638_0016. Hotarubi no Morie
Studio: Brain’s Base
Questo cortometraggio è sull’amicizia e l’amore nella stranezza del soprannaturale. Si potrebbe piangere verso la fine.hotarubi-no-mori-e-i7. Colorful
Studio: Ascension
Una seconda possibilità è data a un’anima, per imparare a conoscere il valore della vita e correggere i propri errori in questo film semi-soprannaturale.colorful-_movie_-full-9373728. Piano no Mori
Studio: Madhouse
Piano no Mori parla dell’amicizia, in questo caso utilizzando la musica come tema centrale. I brani musicali sono divertenti e i diversi approcci dei personaggi alla vita saranno apprezzati da molti.piano_no_mori9. La terra promessa ai nostri primi giorni (Kumo no mukou, Yakusoku no Basho)
Studio: CoMix Wave Inc.
La storia di tre bambini dai loro sogni e di come l’amicizia trascende tempo ed obiettivi. L’umanesimo viene mescolato alla fantascienza, rendendolo piacevole per tutti.the-place-promised-in-our-early-days10. Summer Wars
Studio: Madhouse
Un film di grandi azione, atmosfera e tono, nonché dalla forte rappresentazione della forza della famiglia. Riunisce molti elementi in una storia coerente, dove ogni persona può apprezzarsi a suo modo.summer_wars_311. A Silent Voice (Koe no Katachi)
Studio: Kyoto Animation
Un ragazzo bulleggia una ragazza, costretta a trasferirsi dalla scuola, ma con una torsione ironica, il ragazzo diventa vittima di bullismo. E’ una lezione morale contro il bullismo, ma anche una storia commovente di redenzione.silent-voice-visual12. L’inno del Cuore (Kokoro ga Sakebitagatterunda)
Studio: A-1 Pictures
Una ragazza vive con un forte senso di colpa dopo aver lacerato la famiglia per ciò che ha detto. Così, vive senza poter parlare, ma deve affrontare la colpa, mentre affronta le difficoltà della amicizia e della maturità.the-anthem-of-the-heart-characte13. Chi lasciare? (Ushiro no Shoumen Daare)
Studio: Mushi Production
Il racconto di una ragazza che cerca il suo posto nella grande famiglia, mentre le attività giapponesi nella seconda guerra mondiale incidono sulla vita della gente comune. Una riflessione sulla guerra e i suoi effetti sulla società.1461347615-d480eb996a7caf17976e1aa13bd9958d14. I bambini lupo (Kodomo Ookami Ame to Yuki)
Studio: Madhouse, Studio Chizu
Nati da un amore segreto tra un umano e un lupo mannaro, due bambini devono crescere nascondendo la loro vera identità, cercando di vivere una vita normale. Il tema della ricerca dell’accettazione si svolge molto bene qui, qualcosa che la maggior parte delle persone potrà apprezzare.wolf-children-ame-and-yuki-anime-hana-and-the-kids15. Una lettera per Momo (Momoe no Tegami)
Studio: Production IG
Tratta della perdita di una persona cara, difficile a tutte le età, così il viaggio di Momo per conciliare i sensi di colpa è potente per grandi e piccini.momo16. Tamako Love Story
Studio: Kyoto Animation
Il liceo è un momento di crescita e maturazione. Due personaggi diversi per origine e obiettivi s’incontrano in questa storia totalizzante romanticismo, sogno e realtà.tamako17. 5 centimetri al secondo (Byousoku Go Centimetr)
Studio: CoMix Wave Inc.
La realtà è dura, ed è ciò che questa storia si propone di trasmettere. Un film sulla mondanità dell’amore, riflettendo sulla preziosità delle proprie azioni, così come la futilità nell’imprevedibile corso della vita.5cm18. Il ragazzo e la bestia (Bakemono no Ko)
Studio: Studio Chizu
Il valore del legame genitore-figlio è in prima linea in questa storia su un ragazzo abbandonato che trova un ruolo nel rispettato ma imperfetto combattente per un mondo diverso.boy_and_the_beast_2__large19. Un’estate con Coo (Kappa no Kuu to Natsuyasumi)
Studio: Shin-Ei Animation
Un mitico kappa viene adottato da una famiglia che deve far fronte a difficili passato e futuro. Il conflitto del kappa tra il desiderio per la propria specie e l’accettazione della nuova realtà è sorprendentemente umano e facilmente comprensibile.coo20. Hal
Studio: Wit Studio
In una società futuristica in cui i robot possono agire come esseri umani normali, un robot viene creato per prendere il posto del fidanzato di una ragazza, portando a un racconto d’amore che trascende l’identità.hal221. Compagni di classe (Doukyuusei)
Studio: A-1 Pictures
Due liceali molto diversi devono imparare a lavorare con gli altri nel festival scolastico. Imparano rispetto e amore e a capire come gestire i sentimenti in modo responsabile. Carattere BL.doukyuusei22. Il tuo nome (Kimi no na wa)
Studio: Comix Wave Films
Film anime del 2016 su un ragazzo e una ragazza dai sogni opposti e che attraverso un fenomeno di scambio dei corpi, imparano la realtà reciproca vivendo insieme.pemeran-kimi-no-nawa-karya-makoto-shinkai

Annunciato Girls und Panzer The Final Chapter

Il video riprende il nuovo progetto “La battaglia finale”
ANN 16/09/2016

Bandai ha iniziato lo streaming del video promozionale del progetto anime Girls und Panzer Saishusho (Girls und Panzer: The Final Chapter). Il video dell’annuncio era stato già trasmesso durante l’evento “Girls und Panzer Heartful Tank Carnival II” che annunciava il progetto.

Testo: Girls und Panzer non è ancora finita!
Testo: Esplode un grave caso che sconvolge il liceo femminile Oarai!!
Testo: Decisa l’opera Girls und Panzer Saishusho!!
Testo: Come il nuovo consiglio degli studenti agirà?
Testo: Questa è la battaglia finale!

Il video non specifica il formato del nuovo progetto anime. Il film Girls und Panzer inaugurato il 21 novembre, e le cui proiezioni continueranno fino al 21 novembre prossimo, il 21 agosto aveva venduto 1355313 biglietti per 23,08 milioni di dollari. Il film su DVD e Blu-ray è in vendita dal 27 maggio, con un nuovo OVA che si svolge dopo gli eventi del film, così come un episodio di “Akiyama Yukari no Sensha Koza” (Lezioni di carrismo di Yukari Akiyama). L’edizione speciale limitata in Blu-ray Disc del film ha venduto 162361 copie nella prima settimana, andando in cima al grafico settimanale dei Blu-ray Disc della Oricon, il 23-29 maggio.

Aggiornamento: anche se il produttore della serie Girls und Panzer Kiyoshi Sugiyama ha indicato, in un talk show al Tokyo Game Show, che il nuovo progetto è un film, ha poi chiarito su Twitter che aveva commesso un errore, chiedendo ai fan di aspettare ancora per sapere del formato del progetto.

Fonte: Game Watch, My Game News Flash

Girls Und Panzer Der Film (Sub ITA)

12289542

Girls Und Panzer Der Film (Sub ITA)

80095l

Girls Und Panzer Arisu Sensou (Sub ITA)

Ajin: “Ho un pensiero per i miei, un pensiero da manicomio”

Critica dell’anime Ajin di GTZ, Anime-kun 1 maggio 201668d589a36b5f8aab35ee9be426000405e94d8957E’ dalla canzone di Yousufa (Dreamin‘) che la critica parte. E lo sapete. Poche parole e per una volta rispetterò la promessa di esprimere la mia opinione. Dopo l’eccellente critica di Harpagon (scusa Coleh ma non ho ancora letto le tue critiche, ma avanti così fratello) dico la mia.
Poche o molte cose si possono dire di questo anime, probabilmente dalla qualità grafica, per l’uso del 3D, inquietante per lo spettatore, a prima vista. Non comprende chi lo fugge. Lo stile è gentile, la grafica sottolinea la trama. Ora entriamo nella sostanza, di fretta, come la serie.
Ajin è al passo dei tempi. Fluisce narrando la trama senza dare il tempo di farsi domande sulla qualità estetica del casino. Ajin spaventa come una gragnuola di pugni che non si ha tempo di vedere arrivare. Ma perché amico mio? Poiché il casino è efficace, ma non volgare, questa serata sarà divertente. Ajin è un fottuto massacro. Amici miei non perdete tempo a leggere la mia recensione, risparmiate tempo della vostra vita.
Sono state rare le volte che ho visto storie così ritmiche, efficaci e realistiche nel loro svolgersi. Questa serie richiede del fegato, come una serie americana dalla trama avvincente, convertendovi ed appassionandosi tanto che non è possibile muoversi una volta rapiti. Esaltata dai personaggi, dalla trama non priva di lacune ma pienamente avvincente. Ajin vi agita, vi scuote, vi traumatizza e soprattutto vi cattura. Perché? Un thriller senza tempi morti, senza distrazioni tra voi e questi personaggi atipici al centro della storia. No, no, smettete di leggere la mia recensione, guardatevi di corsa l’anime, avendo perso troppo tempo nel comprenderlo a parole. Sono illusorie. Apprezzatelo nel modo giusto.
La verità di un uomo cattivo. Niente di meglio della via difficile.

Schwarzesmarken – Ich liebe die großen und die Robotern Lolos

Critica dell’anime Schwarzesmarken di Deluxe Fan, Anime-kun 19 maggio 201629ee396262a8e6bb80ca77e5365fbba01432041892_fullNella vita non è tanto importante acquisire conoscenze ma saperle usare. Ad esempio, in un college e nelle scuole superiori ho scelto il tedesco come seconda lingua, ma per mancanza di pratica oggi non posso mettere su neanche una semplice frase… teutonica. E per quest”anime, è la stessa cosa. Va bene parlare di spazzatura o film/OAV che nessuno conosce, ma dopo un po’ si deve anche essere capaci di parlare delle ultime serie viste dalla gente. Trasmesso all’inizio de 2016, Schwaresmarken è un anime di fantascienza che si svolge nella Germania dell’Est del 1983. Ricordate, all’epoca il Paese era diviso in due dalla cortina di ferro, con da un lato il campo degli occidentali sostenuto dagli Stati Uniti, e dall’altro il campo sovietico sostenuto dall’URSS. Questo status iconico della guerra fredda viene qui complicato dalla comparsa del terzo campo: gli alieni. In effetti, gli alieni chiamati BETA sbarcano sulla Terra in Asia centrale, prima di conquistare rapidamente Medio Oriente e Balcani. Ora padroni dell’Europa orientale, i BETA si preparano a spazzare il resto del Vecchio Continente. Solo la RDT li ferma: se Berlino cade, niente potrà impedire la distruzione totale dell’Europa. Sul posto, il governo comunista sfrutta questa situazione per affermare il potere grazie agli sforzi della polizia segreta, la famosa Stasi che mantiene il popolo sotto una costante sorveglianza e punisce severamente gli oppositori politici.
Sul fronte anti-alieno, l’esercito usa principalmente le squadre di TSF, mecha pesantemente armati il cui compito è disorganizzare le fila dell’invasore per preparare l’artiglieria pesante. Un ruolo pericoloso, come dimostra lo squadrone di TSF specializzati 666, soprannominato “Schwarzenmarken” e guidato dal colonnello Irisdina Benhard. A causa del passato travagliato, è diffidata da alcuni subordinati, tra cui il tenente Theodor Eberbach. Quest’ultimo, terrorizzato dalla Stasi, vive nella paura e nell’odio dei compagni, finché un giorno, durante una missione scopre un TSF danneggiato in cui c’è una ragazza, Katia, che dice di essere occidentale…
schwarzesmarken-ep4-cover Leggendo la sinossi ci sono due cose da notare. Primo, Schwarzesmarken è un adattamento di una Light Novel a sua volta spin-off di Muv-Luv, franchising di VN abbastanza conosciuto in Giappone (ben noto dal pubblico di appassionati VN, cioè non abbastanza per riempire una salone per feste matrimoniali). Non so niente di Muv-Luv, tutto quello che so è che l’autore Hajime Isayama ha pubblicamente ammesso che il suo manga l’Attacco ai Giganti è un completo plagio di Muv-Luv, a sua volta chiaramente ispirato ad Evangelion. Cosa su cui si torna sempre. Schwarzesmarken si concentra meno sulla lotta per la sopravvivenza che su politica e narrazione drammatica, e in ultima analisi si avvicina più a un clone di Evanegelion che a una scopiazzatura dell’Attacco ai Giganti, come avviene ogni stagione da tre anni. Ed è già un bene. Poi avrete notato che Schwarzesmarken è pesantemente intriso dei concetti storici del suo universo fantascientifico ucronico. La cortina di ferro, il Patto di Varsavia, gli archivi della Stasi sono elementi molto reali di sui potete informarvi se vi piace (in particolare vi invito a vedere o rivedere l’ottimo premio Oscar La vita degli altri di Ulrich Muehe, che si occupa della supervisione dello Stato e degli informatori sotto il comunismo e che coincide con il periodo dell’anime). Anche se le cose si presentano necessariamente in modi caricaturali, è molto interessante vedere un interessante anime su questo periodo, che a mia conoscenza non è mai stato trattato da Japanime, e Monster ovviamente è l’eccezione che conferma la regola.
Ora passiamo alla critica e la prima cosa che risalta di Schwarzesmarken è l’estetica. L’anime era diretto da uno studio di terza categoria che non offre niente d’interessante nell’animazione o sceneggiatura, ma non importa. La direzione artistica della serie ha effetto solo involontariamente; l’anime si svolge in pieno in un paesaggio innevato e nuvoloso, dando un quadro opaco e grigio; Ciò riflette in modo abbastanza preciso l’atmosfera nei Paesi comunisti del tempo. Tuttavia, il chara-design è mostruosamente fuori tema, con personaggi femminili dai seni opulenti che spuntano da abiti attillati mentre affrontano mostri cosmici. E quando non sono delle bonazze gonfiate d’elio si arriva diritto al peggio del peggio del moeblob made in Japan; se mi avessero detto una sera che l’ultimo baluardo dell’umanità contro gli alieni assetati di sangue assomigliava a queste avrei detto che la razza umana era fottuta.
Ribatterete che non è un dettaglio fondamentale, e dite bene, ma per me le tette sono molto importanti. In un universo che si prende ultra sul serio, che spara temi politico-storici e vi sprofonda in cupezza e violenza, tale tipo di chara-desgin da doujin game del 2000 riesce piuttosto difficile da considerare, soprattutto assieme a un generale cattivo gusto totale. Eppure, il pubblico di questa serie sa cosa vede, in ogni caso, e gli amanti della comunità degli LN eroge è noto per l’appetito verso qualsiasi forma di cattivo gusto. Non voglio dire molto della sceneggiatura perché non ho voglia di fare spoiler su una serie che ha molti colpi di scena ed altre trovate, anche se gran parte so vede da dieci chilometri. Si noti solo che la storia dà un posto di rilievo all’intrigo politico, con numerose fazioni che si contendono il potere, utilizzando ogni metodo più o meno brutale. Questa volta ero davvero sorpreso perché tali trame sono piuttosto interessanti, con dispute ideologiche e tattiche reali, appannaggio di buoni anime dai robot giganti. Tuttavia, l’aspetto-drammatico e pseudo-romantico della serie non portano molto lontano con dialoghi scandalosi e un protagonista preso per il naso (o meglio da là sotto) dall’harem dei personaggi femminili.
Riguardandolo, non posso decidere se Schwarzesmarken sia un anime estremamente intelligente che finge di essere stupido, o è solo spazzatura mascherata con un trucco intelligente. Resta che l’anime mi ha intrattenuto e sorpreso per il modo con cui usa un contesto politico noto quale sfondo di una molto classica storia di ribellione all”ordine stabilito, buoni sentimenti, morte brutale di pilotesse mecha tettone ed incestuosità…. Questi sono gli ingredienti che attirano la maggior parte dei fan del Japanime attuali, me compreso.[HorribleSubs] Schwarzesmarken - 01 [1080p].mkv_snapshot_06.35_[2016.01.11_12.58.32]

Critica a The Perfect Insider

Xenomas, Anime-kun 11 dicembre 2015maxresdefaultBasato su un romanzo del genialissimo Hiroshi Mori, abbiamo qui un anime dalla qualità raramente raggiunta!
Ci sono opere la cui qualità non va dimostrata, la cui magnificenza ci afferra, portandoci nell’abisso estatico illimitato, da cui è difficile districarsi e di cui non ci si vuole liberare! Subete Ga F ni Naru è uno di quei capolavori che meritano d’essere inclusi nel pantheon delle creazioni umane, tra le più belle creazioni dei nostri artisti più impegnati. L’incipit è sicuramente interessante, ma non necessariamente auspica l’eccezionale. Una storia banale su un amore non corrisposto vira nel massacro? La sopravvivenza a una serie di omicidi? Enigma, indagini, come Kin Daichi? Che nenia!
La storia ruota intorno a tre personaggi: il professor Souhei Saikawa, lucido, taciturno quasi disinteressato al mondo; Moe Nishinosono vigorosa, capricciosa, amante dalla notevole intelligenza e, infine, il genio enigmatico Magata Shiki che ha fatto avanzare molti campi scientifici, bella e misteriosa che nessuno ha incontrato di persona da oltre 15 anni. Con i tre personaggi Hiroshi Mori ci mostra un quadro costantemente inquietante, mistico, spaventoso. Una singola indagine è seguita per tutto l’anime, nessun tempo morto con una suspense che si rinnova alla fine di ogni episodio. L’indagine principale è costellata da una serie di piccoli enigmi che si presentano attraverso le domande che i protagonisti si pongono, e che potrebbero essere risolti se ci s’impegna con tutto il cuore a risolvere. Il bello è che è perfettamente possibile nella misura in cui la maggior parte degli indizi vengono distillati prima della soluzione. Gli indizi sono ben evidenziati in diverse forme, con flashback non affatto invadenti che ci permettono di capire meglio le motivazioni dei personaggi, immergendoci nelle profondità di questo universo straordinariamente coerente. La coerenza che dobbiamo soprattutto alla psicologia dei personaggi, che scopriamo nel corso degli episodi, e non volendo dire troppo per paura di rovinare il divertimento, non sarò esaustivo. Tuttavia, posso ancora dire che troviamo qui i temi dell’abbandono, della morte, della vita e dell’amore trattati con profondità e una certa forma di violenza. Hiroshi scopre un’oscura vicenda spingendoci a dare un altro sguardo su molte situazioni che le norme sociali ci spingono, a torto o a ragione, a condannare.
La colonna sonora non è esclusa, il nostro viaggio in questo mondo fantasmagorico è scosso dalle belle composizioni firmate da Kenji Kawai che ha lavorato soprattutto su World Trigger e Fate/Stay night: Unlimited Blade Works con ottime sigle d’apertura e di chiusura rispettivamente “parlate” da KAN-BOON e Nana Hitsuji (ナ ナ ヒ ツ ジ) di Scenarioart, semplicemente belle e che non mi stanco di sentire. L’animazione è quanto di degno per un Seinen come questo. Senza la valanga di effetti speciali e un tono in perfetta armonia con l’argomento. Posso dire lo stesso del design dei personaggi, sobrio e realistico, in omogeneità matura e perfetta con tutta l’opera. Infine, devo ammettere che sono stato radicalmente segnato dalla sincerità di questa storia e dalla precisione del suo adattamento. Il mondo dell’animazione giapponese è vasto e in continua espansione, e va bene di tanto in tempo incappare su opere di tale qualità che arricchiscono la nostra cultura ed espandono un po’ di più la nostra percezione della realtà.perfin_2_4

Recensione degli anime delle stagioni Autunno 2015 e Inverno 2016

Anthony A. Fascinant Japon

Inizialmente volevo fare il punto sulle ultime uscite, mentre la stagione invernale 2016 era all’inizio, ma c’è voluto molto più tempo del previsto e la stagione invernale 2016 è finita. Quindi, scrivo della stagione autunnale 2015 e della stagione invernale 2016. A mio modesto giudizio l’Autunno 2015 è stato piuttosto mediocre e poco originale. L’Inverno 2016, senza essere eccezionale, è stato meglio.

one-punch-manOne Punch Man
Senza dubbio il migliore dell’autunno 2015. La storia è ambientata in quello che potrebbe essere il mondo di oggi, ma con geografia senza rapporto col nostro mondo (le città non hanno nome ma lettere, Città A, Città B… Città Z). In questo mondo, i mostri cominciano ad apparire e la loro frequenza aumenta sempre di più. Si segue Saitama, essenzialmente un perdente. Un giorno, tornando da un colloquio di lavoro che ha fallito, incontra un mostro. A calci e urlando salva un ragazzo combattendolo. Pestato per bene, finisce comunque per vincere ricordandosi che da bambino voleva diventare un supereroe. Decide di allenarsi e dopo 3 anni diventa l’uomo più forte sulla Terra, forse dell’universo, così forte che può battere chiunque con un pugno (da cui il titolo), salvo che di colpo la sua vita diventa piuttosto noiosa. Mi è piaciuto, disegni, personaggi, umorismo, animazione,… francamente non era affatto male. Il secondo volume del manga è stato appena pubblicato in Francia.

comet-luciferComet Lucifer
Su un pianeta abitato da esseri umani, un orfano appassionato di geologia inciampa un giorno in una misteriosa pietra rossa che al contatto diventa una ragazza giovane e molto ingenua, ma con poteri che attirano l’avidità di alcuni membri del governo che cercano di catturarla. In un primo momento mi è piaciuto abbastanza bene (grafica, contesto, …), ma più passavano gli episodi meno gradivo i personaggi. Diciamo che dopo un po’ le stronzate non finivano più. Tipo durante il loro primo incontro con la ragazza, i malvagi del governo tentano di catturarla, e poco dopo un hacker blocca tutti i sistemi della città per rapire la ragazza, ma nessuno si chiede chi sia questa ragazza e il motivo per cui così tante persone la inseguano. Nella successiva puntata, lui la lascia sola, con tutto quello che potrebbe accadere, giusto? Ovviamente si farà rapire e ne seguirà un'”operazione” per librarla a tutti i costi, soprattutto quando l’eroe entra per caso nella base mobile del nemico, ma come per nulla attraversa la porta, ed ovviamente appena spunta la testa diverse guardie armate lo circondano e uno dei grandi criminali gli rivolge questa così vera frase: “ma cosa pensavi di fare?” Un po’ di delusione, alla fine.

concrete-revolutio-choujin-gensouConcrete Revolutio: Choujin Gensou
La storia si svolge nel nostro mondo, tranne che maghe, superuomini (Power Ranger & Co), fantasmi,… esistono. Così, si segue un dipartimento governativo giapponese responsabile della “protezione” di mostri e co., in realtà l’ufficio per ridurre al minimo l’attenzione dei media su di essi. Non è male, solo un po’ noioso da seguire perché ogni episodio è rimescolato due volte (per spiegare il fenomeno, il primo episodio inizia nel momento tot, in cui tutti i personaggi si conoscono, prima di passare a diversi mesi prima quando i personaggi s’incontrano, per poi passare dall’uno all’altro), ma comunque non male. Grafica, animazione, personaggi, beh… non è davvero negativo per ora. Si noti che il seguito inizierà presto.

gakusen-toshi-asteriskGakusen Toshi Asterisk
Nel prossimo futuro, dopo una terribile catastrofe naturale, di cui a quanto pare nessuno si preoccupa nell’anime, e in realtà non so se venga menzionata almeno una volta, gli esseri umani scoprono un nuovo elemento, il Mana che ha portato a rapidi progressi tecnologici. Il disastro ha causato anche la comparsa di esseri umani con poteri, i genestellars. Così le accademie vengono costruite per imparare a manipolare questi poteri, così come le armi dalle abilità speciali uniche che possono essere utilizzate solo dalle persone compatibili. Quindi seguiamo uno di questi studenti che entra in una di queste accademie, ovviamente è super forte, ma la sorella maggiore ha sigillato le sue capacità. Può spezzare il sigillo, ma solo per un periodo limitato e poi ne è fisicamente esausto. Vuole partecipare al grande torneo tra le diverse accademie, perché il vincitore può chiedere ciò che vuole, e vuole scoprire cos’è successo alla sorella. Beh non è male, ma è fondamentale uno shonen che non esce dai canono, tra cui l’eroe che con l’harem di donne che gli ruota intorno senza che se ne renda conto.

heavy-objectHeavy Object
Ambientato nel nostro mondo, quando un paese rivoluziona il campo della guerra inventando l'”oggetto”. L’oggetto è un veicolo militare enorme il cui corpo principale è una sfera, e utilizza la più recente tecnologia per rendersi invulnerabile a tutto tranne le armi di un altro oggetto. Il primo oggetto combatte da solo contro quasi tutte le flotte delle nazioni del Pacifico e le loro forze aeree, schiacciandoli senza difficoltà, anche se un attacco nucleare è riuscito a distruggere una parte delle armi. Quindi l’ordine del mondo crolla e le vecchie nazioni scompaiono sostituite da nuovi stati. La guerra è anch’essa completamente cambiata, ora avviene solo tra oggetti ed improvvisamente ci sono assai meno morti, ma molti più “micro”-conflitti tra oggetti. Si segue il “Baby Magnum”, un oggetto di prima generazione, ma soprattutto due soldati (un soldato semplice nobile e uno studente che cerca di diventare progettista di oggetti). All’inizio dell’anime, i due costretti dalla distruzione del Baby Magnum (che sarà riparato in seguito), dovranno combattere contro l’oggetto nemico (per salvare la pilota ed evitare che l’oggetto nemico massacri i compagni in fuga), e contro tutte le probabilità riescono a distruggere l’oggetto, quindi improvvisamente passano il tempo ad essere trasferiti da un fronte all’altro (cosa detestata dai due per il fatto di dover rischiare la vita). Non è male, anche se tirato per i capelli visto che gli eroi dovrebbero morire mille volte comunque. Ma è divertente, i combattimenti tra gli oggetti non sono troppo male e si lascia vedere.

hidan-no-aria-AA-1Hidan no Aria AA
Seguito di Hidan no Aria, ma cambia personaggio principale seguendo una ragazza entrata nell’Accademia dei Butei (sorta di super-poliziotti), grande fan di Aria (discendente di Sherlock Holmes) che vuole diventare sua amica (la sua apprendista). Solo che non ha talento, toccando il grande grande problema dell’anime, lento e il cui personaggio principale è fatuo.

kagewaniKagewani
Una serie di brevi episodi di 8 minuti. Ambientato nel nostro mondo. Un professore universitario indaga sugli attacchi dei mostri (in realtà non posso dire di più, senza fare spoiler). Mi è piaciuto. La storia non è male, lo stile grafico è molto originale e piacevole (anche se perde nell’animazione).

kidou-senshi-gundam-tekketsu-no-orphansKidou Senshi Gundam: Tekketsu no Orphans
Ambientato nel lontano nel futuro, l’umanità ha colonizzato gran parte del sistema solare. 300 anni prima dell’inizio della storia, una guerra disastrosa infuriava coinvolgendo tutta l’umanità, finché apparve l’organizzazione Gallahorn e grazie alla sua tecnologia superiore, impose la pace. 300 anni dopo l’ordine stabilito da Gallahorn è ancora in piedi, ma comincia ad incrinarsi. Su Marte, una giovane donna (di buona famiglia) è la portavoce del movimento per l’indipendenza e, infine, una delle potenze che controllano la Terra decide di invitarla a comparire davanti all’assemblea delle potenze della Terra. Per garantirne la sicurezza durante il viaggio verso la Terra la famiglia della giovane donna arruola la CGS, una compagnia militare privata. E di sicurezza ne avrà bisogno, perché sarà al centro delle lotte tra le diverse entità che vogliono porre fine al dominio di Gallahorn. Come Gundam, non è male. Non è carino (la ragazza lo è, ma la sua visione si scontra col muro della realtà), è vivace, mi piacciono i protagonisti della compagnia militare privata. Si noti che la serie continua questa stagione.

komori-san-wa-kotowarenaiKomori-san wa Kotowarenai!
Serie di episodi molto brevi (3-4 minuti). Segue la vita quotidiana di una liceale che non può mai dire di no quando gli viene chiesto qualcosa (da qui il titolo dell’anime). Bello, ma niente di memorabile.

kowabonKowabon
Serie di episodi molto brevi (3-4 minuti). Tecnicamente non è davvero un anime, girato con attori reali, per contro l’immagine è rielaborata e il risultato è sorprendente. Serie di piccoli sketch da classico horror (qualcuno è in ritardo al lavoro, la luce è spenta e si avvicina qualcosa, …), ma si fa vedere a mio parere.

lance-n-masquesLance N ‘Masque
Ambientato nel mondo di oggi, con la differenza che esistono ancora i cavalieri dell’ultimo ordine cavalleresco, i “Cavalieri del mondo” (grande brainstorming su un nome così). Si segue un giovane studente di college figlio di uno dei più famosi e potenti cavalieri, addestrato fin dalla giovane età per diventare cavaliere, tranne che non è proprio cosa sua la cavalleria. Purtroppo per lui, l’addestramento intensivo ne ha causato la comparsa della “personalità” da cavaliere bianco, che subentra non appena vede un crimine. La storia inizia quando salva una bambina, grande fan del supereroe e che ama “Knight lancer”, il nome che darà allo studente, perché indossa una maschera quando è un cavaliere. Beh, passabile come anime che fa dei ragazzini degli eroi. Troppo lezioso e piagnucoloso, mi auguro che i cattivi vincano.

noragami-aragotoNoragami Aragoto
Seconda stagione di Noragami. Noragami è la storia di Yato, un dio (giapponese) che vive nel nostro tempo. Ma un po’ speciale perché non ha alcun tempio (così non può nemmeno andare nella dimensione in cui “vivono” tutti gli dei), è abbastanza malvisto dagli altri dei (per i pochi che lo sanno), e il suo personaggio non è così terribile, (passa il suo tempo con lo jogging e parla male degli esseri umani che gli chiedono un servizio). All’improvviso non riesce a mantenere che una sola “regalia”, un’anima umana a cui il dio ha dato un nome divenendo una specie di servo. Senza regalia, il dio può fare poco. Ma il sogno di Yato è avere un enorme tempio ed essere venerato dalle masse. Basti dire che parte male. Mi piace, è un buon mix di azione/commedia con qualche momento più serio. Nella seconda stagione si sa di più del passato di Yato. Ci sono abbastanza momenti bassi, ma fluisce comunque. È probabile una terza stagione.

ojousama-gakkou-shominOre ga Ojou-sama Gakkou ni “Shomin Sample” Toshite Gets-Sareta Ken
Ambientato nel nostro mondo, in un’accademia riservata alle ragazze di buona famiglia ci si rende conto che con l’educazione che fornisce è assolutamente impossibile preparare le ragazze alla vita “reale”. Per compensare ciò si decide che uno “shomin”, vale a dire un uomo comune, permetta alle ragazze di acquisire conoscenze inaudite. Un liceale sarà catapultato in questo mondo assai diverso dal suo. Beh, è chiaro che comunque, non importa cosa, mi ha fatto ridere. Dopo di che, chiaramente non è per tutti.

owari-seraph-nagoya-kessen-henOwari no Seraph: Nagoya Kessen-hen
La seconda stagione di Owari no Seraph. Nel prossimo futuro, un disastro causato dall’uomo (una sorta di virus) stermina la stragrande maggioranza della popolazione. Poco dopo, creature mostruose appaiono e accentuano la desolazione. Approfittando di ciò, i vampiri escono allo scoperto e usano gli umani sopravvissuti come bestiame. Si segue un bambino con altri, di una casa famiglia, catturato dai vampiri. Il bambino alla fine fugge, ma la sua “famiglia” muore nel tentativo. Giura di uccidere tutti i vampiri e aderisce all’esercito demoniaco imperiale giapponese (alquanto lungo come titolo) che tenta di ristabilire il dominio umano su ciò che era il Giappone. Il termine “Demoniaco” deriva dal fatto che l’esercito utilizza armi usate dai demoni, rendendoli capaci di combattere contro i vampiri. Un po’ lo stesso problema degli altri “eroi” di cui si ha una sola invidia, farsi traviare dai cattivi.

rakudai-kishi-cavalryRakudai Kishi no Cavalry
Ambientato nei nostri tempi, con la differenza che c’è la magia e quindi dei “Cavalieri magici” in grado di manipolarla e combattere con armi generate dalle loro anime. E per diventare uno di questi cavalieri, si segue un programma di studi nelle accademie specifiche che partecipano a tornei tra di esse. Quindi seguiamo uno di questi studenti, Ikki Kurogane, la cui caratteristica è che non ha assolutamente alcuna abilità magica, niente, nada, zero, anche se la famiglia è nota per una serie di cavalieri molto potenti. Basti dire che nell’infanzia la famiglia non ha mancato di ostracizzarlo e disprezzarlo più o meno apertamente, tranne la sorellina. Nel corso di una riunione di famiglia in cui viene lasciato da solo nell’angolo, decide di scappare. Purtroppo è inverno e il palazzo di famiglia è in montagna. Così non va molto lontano prima di crollare pensando di morire mentre il nonno lo salva dicendogli di tenere duro ed inseguire i sogni. Quindi si addestrerà da solo, dato che è disprezzato, divenendo molto forte (ma solo in termini di combattimento puro). Purtroppo, nelle accademie si notano solo le abilità magiche e così termina il primo anno con zero punti (e il soprannome di “peggiore”) e solo il cambio del direttore lo salva dalla bocciatura. La nuova direttrice gli accorda un patto: non diverrà un cavaliere magico seguendo il normale programma di studi per le accademie che assegnando il titolo solo notando le abilità magiche, ma se riuscisse a vincere il torneo interaccademico allora gli concederà il famoso titolo. Ma prima di partecipare al torneo interaccademico è necessario qualificarsi e Ikki dovrà vincere 12 partite. E questo che l’anime segue. Francamente, non è affatto male, i duelli sono ben animati, i personaggi non sono male e mi rendo conto che l’eroe è alquanto “solo contro il sistema”. Poi c’è anche un lato ecchi (ma non si vede nulla, solo situazioni e suggerimenti) intorno al rapporto tra l’eroe e la ragazza ma, ehi, per una volta non c’è il fenomeno dell’harem!

sakurako-san-ashimoto-shitai-umatteiruSakurako-san no Ashimoto ni wa Shitai ga Umatteiru
Si seguono Sakurako e Shoutarou. Sakurako è un’osteologa con un affetto troppo pronunciato per tutto ciò che riguarda la morte, e un piuttosto forte atteggiamento antisociale. Shoutarou è uno studente delle superiori che incontra Sakurako e se ne innamora. Per trascorrere del tempo con lei, accetta di partecipare alle escursioni (ad esempio camminare nel bosco per trovare animali morti e poter comunicare coi loro scheletri). E a volte i corpi non sono quelli degli animali, senza causare particolari problemi a Sakurako. È un vivace poliziesco dai misteri da risolvere. E’ bello, la grafica è buona, Sakurako è un personaggio interessante diverso dall’eroe bello e gentile. Invece, a volte scopre tutto troppo facilmente, ma…

shinmai-maou-keiyakusha-burstShinmai Maou no Keiyakusha Burst
Seguito di Shinmai Maou no Testament. Ambientato nel nostro tempo, con forze soprannaturali che si battono senza che gli esseri umani lo sappiano. Ci sono 3 campi: dei, eroi (a cui gli dei hanno dato i poteri) e i demoni (banditi dagli dei). Si segue Basara, figlio di un eroe (e quindi con dei poteri) bandito dal villaggio degli eroi. Un giorno, si ritrova con la figlia dell’ex-signore dei demoni sorella adottiva e nel mezzo delle lotte di potere nel mondo dei demoni, eroi e dei (nella seconda stagione). Ah dimenticavo, tutto ciò è solo un pretesto per l’ecchi. Della stessa vena di High School DxD, un ragazzo circondato da ragazze cornute. Quindi, dopo tutto dipende da ciò che si vuole.

subete-F-naru-perfect-insiderSubete ga F ni Naru: The Perfect Insider
La storia si svolge nel nostro mondo. Si segue un giovane insegnante di informatica universitario e una ragazza sorta di guardiana/tutrice/amica da quando i genitori sono morti. L’insegnante è un po’ la parodia degli asociali da computer. Per un campo estivo con gli studenti, riceve il permesso di andare in un’isola dove c’è il laboratorio di uno dei più grandi geni dell’informatica ed anche assassina dei genitori quando era adolescente, dove invece di finire in prigione, viene chiusa in 3 camere di un laboratorio dove vive sola per dieci anni. Solo che quando l’insegnante e la ragazza, che sebbene non sia una sua studentessa decide di frequentare il campo, visitano il laboratorio per la prima volta, la dottoressa geniale viene uccisa. L’anime segue l’indagine per capire cos’è accaduto. Non è male, ma vi sono solo dialoghi e può essere un po’ pesante.

taimadou-gakuen-35-shiken-shoutaiTaimadou Gakuen 35 Shiken Shoutai
Ambientato nel prossimo futuro del nostro tempo, la magia è nota ma odiata a seguito di una terribile guerra con le streghe. Dopo la sconfitta di queste ultime e per continuare a sopravvivere, l’umanità crea l’Inquisizione. Si segue uno studente delle superiori presso l’Accademia dell’Inquisizione. Fa parte del 35° plotone, il peggiore della scuola non tanto perché sono pessimi, ma per una serie di sfortune, errori e assenza di lavoro di squadra. Così si segue questa bella squadra nelle avventure per avere successo a scuola. Non è male, un po’ sotto Rakudai Kishi ma mi è piaciuto.

teekyuTeekyu
Serie di episodi molto brevi (3-4 minuti). Questa è la stagione 5 o 6 che continua ancora oggi. In teoria segue quattro ragazze del club di tennis di un collegio, ma in realtà non se ne parla quasi mai, essendo sempre nell’assurdo. Mi ha fatto ridere, ma a mio parere non è per tutti.

ushio-toraUshio to Tora
Ambientato nell’attuale Giappone, segue Ushio, studente dalla forza fisica superiore al normale (senza essere disumano) ma che preferisce partecipare al club di pittura (in cui è anche dotato) anziché aderire a un club sportivo che spera di reclutarlo. Ushio vive in un tempio con il padre, il monaco responsabile del tempio. Un giorno, mentre il padre è lontano, Ushio compiendo lavori domestici scopre il seminterrato e all’interno un mostro impalato sul muro da una lancia. Di fronte al mostro aggressivo, Ushio si limita a spingere la lancia e richiudere l’accesso al seminterrato, ma nel frattempo altri mostri, attratti dalla energia del mostro prigioniero, attaccano il tempio e gli amici di Ushio. Non ci sono altre alternative per salvarli e Ushio strappa la lancia. Così Ushio si ritrova con il mostro addosso avendo quest’ultimo promesso di divorarlo. Ushio nomina il mostro “Tora”, perché sembra una tigre e avrà molte avventure. E’ shonen ma, per me, è molto buono. Il duo Ushio/Tora funziona molto bene, mescolando azione e commedia in modo ben bilanciato, lo stile grafico è originale. Mi è piaciuto molto. Si noti che una nuova stagione inizierà.

utawarerumono-itsuwari-kamenUtawarerumono: Itsuwari no Kamen
Ambientato in un mondo fantasy eroico, segue un uomo che si sveglia da solo in montagna senza memoria. Una donna (una sorta di avventuriera) lo scopre e avendone pietà decide di diventare sua tutrice. Seguono varie avventure più o meno emozionanti. Non è male, mi piace lo stile grafico e l’animazione, i personaggi… ma il grosso problema è che ci vogliono circa 12-14 episodi per vedere veramente qualcosa e avere una vera trama. Da quel punto si accelera molto perché dà un duro colpo con la verità su questo uomo e gli eventi s’aggrovigliano un po’.

valkyrie-drive-mermaidValkyrie Drive: Mermaid
Oh, è uno… mmhhh… beh … se avessimo una parola per descriverlo sarebbe “hot”. Hentai borderline comunque. L’idea base è un virus che colpisce solo le donne dando dei poteri speciali. Per far apparire questi poteri, devono associarsi e una delle due diventa la “liberatrice” e l’altra l'”Ext”. Le Exter si trasformano (letteralmente) in armi e le liberatrici possono maneggiarle. Ovviamente, la popolazione è piuttosto spaventata da queste ragazze e decide di bandirle su un’isola. Ebbene, finora non vi è nulla di originale, coppie, poteri, ostracismo, … tutto ciò che cambio è che la trasformazione in arma viene innescata dall’eccitazione sessuale. Così, si può immaginare cosa fanno queste ragazze tra loro. In sostanza, è un WTF e va guardato con questo spirito.

world-triggerWorld Trigger
Ambientato nel nostro mondo, quando dei portali misteriosi si aprono in una città giapponese e dei robot ne escono attaccando la città. L’esercito arriva ma non è in grado di distruggerli. Allora appaiono degli esseri umani con armi simili a quelle macchine e le cacciano. Le macchine saranno chiamate “Neighbors”. Gli individui che hanno salvato la città creano l’organizzazione “Border”, per proteggere la città giapponese (perché altre porte si formano ad intervalli regolari). Si segue Osamu, studente e agente Classe C del Border (vale a dire, ancora cadetto), la cui vita cambia quando incontra uno studente appena trasferitosi, Yuma. Mi piace molto, soprattutto per i personaggi, perché l’eroe shonen è molto lontano dall’archetipo classico come Goku o Ichigo, è già scarso (all’inizio della storia era probabilmente l’agente del Border più debole), e anche se compensa con una certa intelligenza, non ne è un genio come Lelouch di Code Geass. Poi, essendo consapevole della sua debolezza, non è di animo molto coraggioso. Questo è il motivo per cui si costringe a giocare sempre al cavaliere bianco per evitare il giorno in cui si trovi nella situazione in cui debba affrontarlo senza fuggire come al solito. L’anime è lento all’inizio (ci vogliono dieci episodi prima che accada qualcosa), ma dopo gli eventi si susseguono con ritmo.

yuru-yuri-san-haiYuru Yuri San Hai!
Terza stagione di Yuru Yuri. Si seguono sempre le quattro ragazze del college e i loro amici/famigliari nella vita quotidiana. E’ un commedia leggera, ma che può finire in delirio (ma non al livello di Teekyu comunque). Mi piace, diverso dai mecha/guerrieri/maghi/… che salvano la terra.

Prison School OAV

FpCuVqF

Prison School OAV

A cura di Anime4you

Stratos 4, Episodio 113: Final Approach

A cura di XIII Fansubsentou-yousei-shoujo-tasukete-mave-chan-3873Trama:
Anno 2xxx. Un gran numero di comete minaccia l’intero sistema solare e le probabilità che alcune di esse colpiscano la Terra sono alte. Mikaze Honjo e gli altri membri dell’Ente per la Gestione della Crisi Cosmica hanno il compito di difendere il nostro pianeta.

113: Final Approach | DDL

Stratos 4, Episodio 112: Engage!

A cura di XIII Fansubsentou-yousei-shoujo-tasukete-mave-chan-3873Trama:
Anno 2xxx. Un gran numero di comete minaccia l’intero sistema solare e le probabilità che alcune di esse colpiscano la Terra sono alte. Mikaze Honjo e gli altri membri dell’Ente per la Gestione della Crisi Cosmica hanno il compito di difendere il nostro pianeta.

112: Engage! | DDL