Ajin: “Ho un pensiero per i miei, un pensiero da manicomio”

Critica dell’anime Ajin di GTZ, Anime-kun 1 maggio 201668d589a36b5f8aab35ee9be426000405e94d8957E’ dalla canzone di Yousufa (Dreamin‘) che la critica parte. E lo sapete. Poche parole e per una volta rispetterò la promessa di esprimere la mia opinione. Dopo l’eccellente critica di Harpagon (scusa Coleh ma non ho ancora letto le tue critiche, ma avanti così fratello) dico la mia.
Poche o molte cose si possono dire di questo anime, probabilmente dalla qualità grafica, per l’uso del 3D, inquietante per lo spettatore, a prima vista. Non comprende chi lo fugge. Lo stile è gentile, la grafica sottolinea la trama. Ora entriamo nella sostanza, di fretta, come la serie.
Ajin è al passo dei tempi. Fluisce narrando la trama senza dare il tempo di farsi domande sulla qualità estetica del casino. Ajin spaventa come una gragnuola di pugni che non si ha tempo di vedere arrivare. Ma perché amico mio? Poiché il casino è efficace, ma non volgare, questa serata sarà divertente. Ajin è un fottuto massacro. Amici miei non perdete tempo a leggere la mia recensione, risparmiate tempo della vostra vita.
Sono state rare le volte che ho visto storie così ritmiche, efficaci e realistiche nel loro svolgersi. Questa serie richiede del fegato, come una serie americana dalla trama avvincente, convertendovi ed appassionandosi tanto che non è possibile muoversi una volta rapiti. Esaltata dai personaggi, dalla trama non priva di lacune ma pienamente avvincente. Ajin vi agita, vi scuote, vi traumatizza e soprattutto vi cattura. Perché? Un thriller senza tempi morti, senza distrazioni tra voi e questi personaggi atipici al centro della storia. No, no, smettete di leggere la mia recensione, guardatevi di corsa l’anime, avendo perso troppo tempo nel comprenderlo a parole. Sono illusorie. Apprezzatelo nel modo giusto.
La verità di un uomo cattivo. Niente di meglio della via difficile.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s